home propaganda comunicazione   dove siamo contatti
18.11.004  ---  SHARING IS NOT A CRIME
[Click to download]



Sharing is not a crime. Condividere non e' reato!
Condividere saperi senza fondare poteri diceva un vecchio saggio. Condividere saperi incarnati in file, tape, cd e dati di ogni tipo e genere per sottrarsi al ricatto della precarieta', per rimettere in circolo costantemente cio' di cui ci siamo nutriti per crescere e che non e\' patrimonio di qualcuno ma ricchezza di ognuno di noi.
Il discorso non cambia. In un paradigma in cui l'informazione e i saperi sono risorsa primaria essere in grado di condividerli e' una dimensione aggiunta e sostanziale dell'azione politica, della traduzione di solidarieta' in attivita', del salto che permette di esporre le fonti e le origini della precarieta', di tessere reti con altri precari e precarie, microdinamiche di resistenza sociale.
Come l'azione del 30 ottobre, per la quale cercano di spaventarci con 21 denunce per una serie di reati lunga mezza pagina, non sapendo che i sorrisi e i complimenti di lavoratori e clienti dell'esselunga sono un ottimo antibiotico contro i microbi della repressione e gli agenti tossici delle forze dell'ordine costituito.
Forse un po' di biopolitica farebbe bene anche a loro!
Share - Fight - Lucha - Comparte - Partage - Lutte - Condividi - Combatti - Crea

Special Thanks (per i contenuti del cd): Indymedia, Indivia.net, Wu Ming e Sabina Guzzanti

Reload Chainworkers

last comunicazione