Biografia sintetica di J.R.R. Tolkien

John Ronald Reuel Tolkien nasce il 3 gennaio 1892 a Bloemfontein Orange Free State in Sudafrica. Ritorna nell'originaria Inghilterra all'età di quattro anni, a causa della morte del padre, e si stabilisce con la madre ed il fratello a Sarehole, a sud est di Birmingham.

L'infanzia di Tolkien trascorre nello studio dei classici, per i quali dimostra una notevole propensione, familiarizzando naturalmente con lingue antiche fra le quali, oltre a greco e latino, si trovano il gotico e l'antico finnico.

La morte della madre, nel 1904, Tolkien dodicenne, costringe lui ed il fratello all'affidamento presso un sacerdote cattolico degli Oratoriani. Questa figura segnerà la vita dell'autore sia negli studi che nei rapporti affettivi.

Nel 1910 si innamora di Edith Brath, ma il tutore gli impedisce di incontrarla fino ai 21 anni. Tolkien si rifugia nuovamente nello studio ed approfondisce le sue conoscenze di linguistica. Tre anni dopo riuscirà finalmente a frequentarla stabilmente.

Nel 1915 riceve il Bachelor of Arts all'Exeter College di Oxford, ma solo un anno dopo, durante la Prima Guerra Mondiale, si arruola nei Lancashire Fusiliers. Tolkien partorirà proprio in trincea molte intuizioni embrionali circa il suo else-world d'invenzione, annotando informazioni su nomi, personaggi e grammatiche elfiche sul retro dei dispacci che gli capitavano per le mani.

Al rientro dal fronte, Tolkien intraprende definitivamente la carriera universitaria, diventando redattore dell'Oxford Dictionary, insegnando AngloSassone prima e Lingua Inglese e Letteratura Medioevale in seguito. Il ritiro dall'attività didattica arriva solo nel 1959.

Nonostante la brillante carriera accademica, Tolkien non sarebbe mai divenuto famoso se, nel 1936, non avesse dato alle stampe The Hobbit. I destinatari di questa inusuale storia sono i figli, per i quali inizia a scriverla dopo aver fissato, sul retro di un compito che stava correggendo,xi le prime parole che aprono il racconto: "In una buca del terreno viveva uno hobbit".

Il successo è strepitoso. Dietro pressione dell'editore, Tolkien comincia a sviluppare un seguito alla vicenda. La nuova storia tuttavia non sarà più una fiaba. L'idea di Tolkien, che si sviluppa pian piano nella sua mente è una vicenda molto più ampia e complessa. Il lavoro di scrittura dura ben oltre un decennio.

Nel 1954 viene pubblicato "La compagnia dell'Anello" primo terzo di un'opera originariamente pensata in sei volumi (più un settimo di appendici che Tolkien volle aggiungere in seguito). Gli altri due volumi, "Le due torri" e "Il ritorno del Re", uscirono l'anno seguente. I tre titoli costituiscono il celeberrimo "Il signore degli Anelli".

Le due opere, edite a quasi venti anni l'una dall'altra, costituirono in seguito l'interfaccia più nota all'universo tolkieniano. Tuttavia questo non vale per l'autore stesso. L'approccio di Tolkien al suo universo è differente. Anticipando qualche elemento rispetto alla sua poetica, possiamo affermare sinteticamente come lui tenda a sviluppare la sua vicenda unica allo scopo principale di dare un retroterra storico coerente a ciò che più ama e gli conferisce soddisfazione: la sua ricerca linguistica e l'invenzione di interi ceppi linguistici.

Tolkien crea dentro (più che per) il suo universo una quantità impressionante di lingue, attibuendo ad Elfi ed Uomini diversi dialetti, creando una lingua per i Nani ed una per gli Orchi. Testimonianza di questo lavoro è contenuta nella terza opera più celebre di questo autore: "il Silmarillion".

Pubblicato postumo dal figlio Christopher, il Silmarillion è una raccolta di scritti ai quali Tolkien lavorava sin dai tempi del servizio militare durante la prima Guerra. Perfezionista incontentabile, non riuscì mai a terminarne l'elaborazione, forse anche a causa del rifiuto degli editori di pubblicare un opera decisamente differente dalle precedenti.

Al seguito del ritiro accademico, Tolkien riprende la sua tranquilla vita di campagna, dedicandosi alle mansioni che l'orto e il giardino gli richiedono, continuando l'elaborazione del suo corpus letterario. Termina la sua vita nel 1973, due anni dopo la morte della moglie.


Fonti: www.tolkien.co.uk

http://www.terradimezzo.it/tolkien.html
oppure http://www.tharnak.com/biografia_tolkien.htm